La prima donna italiana ad aver raggiunto la vetta dell’Everest è nel team delle Universiadi

di Redazione
Stampa

L'ex fondista italiana Manuela Di Centa, campionessa olimpica nel 1994, si assume l’impegno di promuovere i valori dello sport e dello studio per i giovani, e di comunicarli “ben oltre i momenti sportivi della manifestazione”

Emanuela Di Centa

“A 25 anni dalle medaglie di Lillehammer ho accolto con entusiasmo l’invito del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a far parte della grande squadra dell’Universiade Napoli 2019”. È il commento di Manuela Di Centa che rivestirà il ruolo di coordinamento dei rapporti sportivi istituzionali tra la Regione Campania, il Cusi, la Fisu, il Coni e le Delegazioni partecipanti.

“Convinta dell’importanza dello sport e dello studio per i giovani, mi impegnerò a promuovere questi valori e comunicarli ben oltre i singoli momenti sportivi della manifestazione”, aggiunge.

Vincitrice di 7 medaglie olimpiche, 7 medaglie mondiali, 22 titoli italiani assoluti, 2 coppe del mondo, Manuela Di Centa è stata anche la prima donna italiana a raggiungere la vetta dell’Everest nel 2003.

In veste di dirigente sportivo fa parte dal 1999 del Consiglio e della Giunta esecutiva del Coni. È stata la prima atleta a far parte del Comitato Olimpico internazionale. Ha rivestito la carica di presidente del Comitato promotore dell’Universiade invernale Trento 2013.

(Fonte: Universiade2019Napoli.it / Fonte foto: Corriere della Sera)