#ProtagonismoGiovanile

Giornata Mondiale dei Rifugiati: il 20 giugno importante occasione di riflessione e impegno

“Rifugiati non solo numeri-real people real needs” (di Francesco Gentile)

colosseo_logo_unhcr.jpgLe loro storie parlano di disperazione, di radici sradicate , di sogni infranti, di persecuzioni e dolore. I loro volti sono quelli delle vittime di odiosi regimi, intollerabili discriminazioni, sanguinarie vendette. Sono i rifugiati, i senza patria, uomini e donne a cui l’UNCHR, l’agenzia mondiale dell’ONU preposta alla loro assistenza, ha deciso di dedicare il 20 giugno un momento mondiale di sensibilizzazione e di riflessione. Lo slogan della Giornata Mondiale, che vedrà a Roma un importante momento di incontro, è “Rifugiati non solo numeri-real people real needs”, un chiaro invito ad uscire dal mondo freddo delle statistiche e donare ai numeri i volti e i corpi delle sofferenze.

#Cultura

Laurea. Quale sarà il suo "valore"?

Dopo gli appuntamenti elettorali il governo ridiscuterà la proposta di legge relativa all’abolizione del “valore legale” della laurea. Ma i problemi dell’università italiana dipendono dal valore oggi attribuito al titolo accademico? (di Ivana Vacca)

 

laurea.jpgIn Italia solo il 19% dei giovani tra i 25 e i 34 anni sono laureati (dati Eurostat), contro una media europea del 30%, eppure i promotori della più recente proposta di legge parlano di “laurifici”, soprattutto nel definire le Università del sud Italia, di lauree comprate e “lauree facili”. I casi limite esistono e vanno assolutamente condannati, e la situazione universitaria italiana è di sicuro disastrosa e va riformulata, ma, anche dopo il colossale fallimento del 3+2, i suoi problemi come verranno affrontati dal governo? Tra poco la questione della riforma dell’Università dovrebbe arrivare al Consiglio dei Ministri, e comprendere anche il commissariamento per gli atenei in rosso.

#Cultura

Il liceo che verrà

Da 400 indirizzi sperimentali a 6 licei. Come cambierà il Liceo italiano dal 2010 (di Gianfranco Mingione)

aula._scuolamagazine.it.jpgL’ultima persona che dotò i licei italiani dell’attuale impianto organizzativo e didattico fu il Ministro e filosofo idealista Giovanni Gentile nel 1923. Della scuola classista, che divideva il popolo dal ceto colto e aristocratico grazie proprio all’accesso di quest’ultimo ai licei e poi all’università, oggi è rimasto ben poco, grazie anche alla riforma del 1969. Il 12 giugno scorso, il Consiglio dei Ministri, ha approvato in prima lettura la nuova riforma dei licei che a quanto dichiarato negli obiettivi del comunicato stampa del Ministero, vuole “fornire maggiore autonomia agli istituti, razionalizzare i piani di studio, caratterizzare ciascun percorso liceale e riconoscere ampio spazio all’autonomia delle istituzioni scolastiche”.

#ProtagonismoGiovanile

Studentesse vittime di molestie? A Cosenza apre uno sportello

Apprezzamenti fuori luogo, contatti indesiderati, discorsi allusivi…in una parola: molestie. A Cosenza ci pensa l'Università (di Monica Scotti)

stupro.jpgSono moltissime le donne che si trovano loro malgrado a vivere nei luoghi di studio e di lavoro situazioni lesive della dignità individuale che nei casi peggiori sfociano in vere e proprie aggressioni fisiche e causano disagio psicologico. E’ per arginare questi fenomeni persecutori che a Cosenza l’Università della Calabria attiverà il 18 giugno, grazie ai finanziamenti del Dipartimento per le Pari opportunità della Presidenza del consiglio, uno Sportello antimolestie. La presentazione avverrà in due distinte iniziative che avranno luogo la mattina al comune di Cosenza, e il pomeriggio nell'aula magna dell'Università, con la partecipazione di vari partner della rete locale antiviolenza: il comune di Cosenza, l'azienda ospedaliera, nonché diverse associazioni che operano contro la discriminazione di genere.

#ProtagonismoGiovanile

Festa "Amore 09" arriva la sentenza

Lunedì 15 giugno 2009 arriva la sentenza definitiva per Davide Franceschini, il 23enne che si è reso reo confesso dello stupro avvenuto alla Fiera di Roma la notte di capodanno nel corso della festa “Amore 09” rave party (di Veronica Centamore)

davide-franceschini1_messaggero.it.jpgLa violenza è avvenuta presso i bagni della Fiera. Presenti in aula vittima e carnefice, i loro sguardi non si sono mai incrociati. Il dispositivo della sentenza arriva dopo un paio d’ore di camera di consiglio: il gup di Roma, Luigi Fiasconaro, ha deciso per 2 anni e 8 mesi di reclusione, invece dei 4 anni chiesti dal pm Vincenzo Barba e dei minimo 5 previsti dalla legge per questo tipo di reati, le accuse erano di lesioni gravi psicologiche e fisiche e violenza sessuale. Il caso è passato alle cronache con grande eco anche perché l’accaduto ha spinto il Governo ad approvare in tempi brevissimi il “decreto antistupro”. A causa di quel decreto, Franceschini finì in carcere su richiesta del pm ma venne immediatamente rimesso in libertà dal gip che giudicò eccessiva la misura cautelare.

#Cultura

Ansa Legalità: un portale moderno, che deve rimanere innovativo

All’interno del portale l'albero di Falcone (di Andrea Sottero)

ansalegalit.jpgRealizzato con il sostegno del ministero dell'Istruzione e con la collaborazione dell’ufficio scolastico regionale della Sicilia, il portale Ansa legalità (http://www.ansa.it/legalita/) si propone di diffondere la cultura della legalità, il rispetto dei diritti e la lotta alle mafie e la legalità tra gli studenti delle scuole Italiane medie e superiori italiane e le loro famiglie. Un obiettivo tanto lungimirante quanto difficile. Lungimirante perché uno dei pochi modi efficaci per combattere una mentalità -purtroppo ancora diffusa- che, quando non appoggia, copre l’illegalità e la criminalità organizzata con il silenzio, è proprio educare e informare i più giovani.

#ProtagonismoGiovanile

Vogliono chiudere il rifugio per cani di Melina

Giovani volontari si mobilitano (di Monica Scotti)

festa_al_canile.jpgArriva l’estate ed è tempo di festa al rifugio La Fenice di Ponticelli, una festa dal sapore un po’ amaro in realtà. Come ogni anno Melina dei cani, al secolo Carmela Vitale, ha organizzato con i volontari dell’ADLA (Associazione Difesa e Libertà degli Animali) un incontro per promuovere l’adozione di cuccioli, raccogliere fondi (anche con la raccolta di tappi di plastica da riciclare) e far conoscere la realtà del rifugio alla gente del posto. Non sono mancate musiche e divertimento, con l’abituale sfilata dei cagnolini fatti adottare dai volontari e il premio “Cane dell’anno”, assegnato a Fiammetta, una ex-trovatella (arrivata al rifugio per via “aerea”, cioè lanciata al di là della cancellata da persone senza scrupoli ansiose di sbarazzarsene) ....

#ProtagonismoGiovanile

Torino. Saturday Night Buster: un compleanno imperdibile!

10 linee urbane attive durante la notte (di Andrea Sottero) piazzavittorio01g_01.jpgSe è vero che ogni occasione è buona per festeggiare, quando si tratta di un compleanno il momento è imperdibile.

A compiere un anno il prossimo 20 Giugno sarà il servizio “GTT Night Buster” che a Torino si propone di rendere la vita più facile e soprattutto più sicura ai giovani che animano le serate della città durante i fine settimana. 10 linee urbane attive durante la notte permettono a chi frequenta i locali del centro e non solo di lasciare a casa la macchina e godersi il divertimento, senza bisogno di preoccuparsi del parcheggio e di congestionare il traffico e con il vantaggio di non rischiare di mettersi alla guida quando le condizioni fisiche e mentali dopo ore di divertimento non lo consentono.

#Opportunità

"Movimenti", il premio creativo per giovani viaggiatori

CTS lancia “Movimenti”, un concorso dedicato ai giovani viaggiatori tra i 18 e i 35 anni, in premio un bonus viaggio di 5 mila euro (di Ivana Vacca)

vespa_da_viaggio.jpgCi siamo! Un improvviso tumulto ci desta dal rumore di fondo che aveva ormai assopito i sensi, l'aereo inizia a vibrare e un vuoto d'aria energicamente anticipa l'ebbrezza dell'atterraggio, dal finestrino le nuvole da candido tappeto divengono corposo cielo. Ed eccoci pronti a calcare la nuova meta. Questo è oggi il più comune “modus viaggiandi” lontano ormai da quello “on the road” della beat generation ma anche da quello più recente dell’interrail. I modi cambiano, ma lo spirito del viaggio è sempre unico nel suo genere.

#Cultura

Novità a Miss Italia

Quest’anno le finaliste non saranno più cento ma sessanta e le serate finali scenderanno da quattro a tre (di Gianfranco Mingione)

miss_italia.jpgSono migliaia le ragazze che ogni anno, nella cittadina emiliana di Salsomaggiore Terme, si contendono il titolo di Miss Italia. Da quest’anno, con la conduzione di Milly Carlucci e sotto la storica organizzazione del patron Enzo Mirigliani e di sua figlia Patrizia, si punta al cambiamento sia nelle fasi di selezione delle ragazze, sia nei tempi e nei numeri della maratona finale televisiva, che vedrà sfilare le finaliste dal 12 al 15 settembre 2009. A vincere non è solo la bellezza. Era il 1946 quando venne disputata la prima edizione di Miss Italia e il nostro paese di certo non se la passava bene dopo un ventennio di dittatura e sei anni di conflitto mondiale alle spalle. Un paese in ginocchio con milioni di case, industrie ed aspirazioni individuali da ricostruire. Ma gli italiani si danno da fare, scelgono la repubblica e la costituente e, dal 1946 in poi, scelgono di eleggere, ogni anno, la loro Miss fra le miss. Miss Italia, per l’appunto.