#ProtagonismoGiovanile

Che fine hanno fatto cultura e spettacolo nei programmi elettorali?

Passeggiata tra i buoni propositi dei neogovernatori (di Paola Pepe)

bandiera-italiana.jpgIn Italia il settore cultura e spettacolo ha, al pari di molti altri, la necessità urgente di riacquistare una nuova articolazione e, soprattutto, una programmazione approfondita che nasca da analisi serie e dal confronto di idee, da suggerimenti e stimoli diversi, da pluralità di proposte e di interventi. Certo è, che la lettura di alcuni capitoli, nei programmi dei neoeletti Presidenti alle recenti elezioni regionali, è uno spaccato sconfortante del nostro stivale, in cui la cultura e specialmente lo spettacolo dal vivo occupano il posto di uno zerbino.

#ProtagonismoGiovanile

Emma Marrone vince Amici 2010

La giovane salentina si aggiudica la nona edizione del talent show. E confessa: “Ho iniziato con il servizio civile” (di Marco Di Maro)

emma.jpgSi è conclusa lunedì 29 marzo l’edizione 2010 di Amici, una finale che ha messo a confronto i 4 cantanti rimasti in gara e che ha visto trionfare la 25enne Emma Marrone, salentina, voce graffiante e grinta da vendere. La giovane interprete si aggiudica così un premio di 200.000 euro e un contratto con la casa discografica “Universal”, per la quale è stato già realizzato un minialbum intitolato “Oltre”, 7 brani a metà strada tra sonorità pop e rock che evidenziano le sue qualità vocali.

#ProtagonismoGiovanile

Emergenza "bravate": quando il "brivido" vince sul buon senso

Succede sull'autostrada Milano-Genova. Tredici minorenni giocano a sfidare il pericolo (di Monica Scotti)

autostrada_big.jpgInvincibili come supereroi, è così che ai giovani piace sentirsi e oggigiorno grazie ai fumetti, ai videogiochi e ai film, non è poi così difficile per loro regalarsi l’emozione di istanti da brivido, ma cosa succede quando la voglia di sfidare il pericolo entra anche nella vita reale? Succede che una manciata di ragazzini arrivi a partorire la brillante idea di fare lo slalom fra macchine lanciate a folle velocità sull’autostrada, succede che si rischi la vita per una scarica d’adrenalina o per fare colpo sui coetanei, succede, in alcuni casi, che chi pratica giochi pericolosi muoia.

#ProtagonismoGiovanile

Regione Lazio: tutta un'Altra Economia

Approvato il regolamento attuativo della Legge sull’Altra Economia nel Lazio (di Flavia Miccio)

altraeconomia_img.jpgDalla regione Lazio arriva il via libera al Regolamento attuativo della Legge sull'Altra Economia, approvata il 17 luglio 2009 e fortemente voluta dall’assessore al Bilancio Luigi Nieri, con il fine di promuovere una economia basata sulla valorizzazione delle relazioni tra i soggetti piuttosto che sul capitale, e che sostiene attività come l'agricoltura biologica, la produzione di beni eco-compatibili, il commercio equo e solidale, il consumo critico, la finanza etica, il risparmio energetico e le energie rinnovabili, il riuso e il riciclo dei materiali, i sistemi di scambio non monetari, il software libero e il turismo responsabile.

#ProtagonismoGiovanile

Corrida. La tortura non è cultura!

Una pacifica invasione di Madrid ad opera del fronte animalista ed ecologista spagnolo per chiedere l'abolizione delle corride: no alla corrida e rispetto per la vita dei tori perché “la tortura non è arte o cultura!” (di Andrea Pellegrino)

213x145_20100329_051017_aaed71f8.jpgMigliaia di militanti animalisti si sono dati appuntamento ieri nella capitale spagnola per protestare contro l’annunciata decisione del governo regionale di Madrid di inserire la tauromachia nel patrimonio culturale regionale per difenderla da chi la minaccia e ne propone l’abolizione. A promuovere la mobilitazione, un foltissimo gruppo di organizzazioni ecologiste ed animaliste che, insieme a personalità della cultura e della politica spagnola, hanno in queste settimane collaborato per creare il fronte comune anti-corrida “La tortura non è cultura!”.

#ProtagonismoGiovanile

Riforma Gelmini. A scuola senza la Geografia

Cosa succede quando ad impoverirsi sono i curricoli dei giovani studenti d’oggi, professionisti del domani? Dalla proposta di riforma della Gelmini una “bella batosta” all’insegnamento della geografia nelle scuole medie superiori (di Gianfranco Mingione)

mappa_terra.jpgIl Ministero della Pubblica Istruzione in Italia non ha sempre vita facile, vuoi per le riforme del sistema scuola che non si riescono o non si vogliono fare, vuoi per i vari governi che ogni cinque anni si susseguono e che, a suon di botta e risposta cambiano in un men che non si dica quanto fatto dai predecessori. L’attuale Ministro della Pubblica Istruzione, Maria Stella Gelmini, avversato da gran parte del mondo della scuola e dell’università, ha presentato una riforma che prevede, al suo interno, un drastico ridimensionamento se non una scomparsa della geografia dai curricoli degli studenti.

#ProtagonismoGiovanile

Elezioni Regionali: Amesci intervista i candidati alla Presidenza della Regione

“Un milione di assunzioni… di responsabilità”: questo il titolo della campagna di ascolta realizzata da Amesci in vista delle imminenti elezioni regionali (di Francesco Enrico Gentile)

copertina_videoSaranno circa un milione i giovani dai 18 ai 29 anni che saranno chiamati al voto nelle prossime ore. Proprio a loro, alle loro necessità, bisogni e problemi Amesci ha rivolto 4 video-interviste realizzate con i quattro candidati alla Presidenza della Regione Campania. A Stefano Caldoro, Vincenzo De Luca, Paolo Ferrero e Roberto Fico Amesci ho sottoposto delle domande inerenti il Servizio Civile, la Legalità, il futuro e le politiche giovanili.

#ProtagonismoGiovanile

Dal social network alla piazza: rissa e coltelli per colpa di Facebook

Un insulto su internet viene realmente vendicato a Palermo. A Milano un gruppo di ragazze picchia una coetanea per un chattata. Il lato oscuro di Facebook e della rete. Meglio la socializzazione digitale o quella dal vivo? (di Angelo Di Pietro)

facebook-customized-img.jpgLa fantascienza degli anni ’90 non ha insegnato nulla alle nuove generazioni: tutte le storie di Asimov e di Philip Dick in cui gli androidi si ribellano agli uomini, erano il frutto della moderna paura di perdere il controllo sulla tecnologia. In effetti anche l’innocuo e strafamoso Facebook ha mostrato più volte il suo lato tagliente. E questa volta, dall’insulto online alla violenza reale il passo è stato breve. Ieri sera, i carabinieri di Palermo sono intervenuti per sedare una rissa tra due gruppi di ventenni. La situazione è degenerata per un tag finito male e un commento di troppo su Facebook.

#ServizioCivile

Servizio Civile e disabilità: dal Forum Nazionale del Servizio Civile una riflessione nuova

Una nuova unità per dare voce, vigore e forza al Servizio Civile Nazionale. Borrelli è stato tra i promotori di un documento sulla vicenda, approvato sia dall’Assemblea del Forum Nazionale che dalla CNESC (di Francesco Enrico Gentile)

servizio-civile.jpgLa proposta di una quota di riserva del 20% dei progetti di servizio civile riservato ai disabili gravi sta producendo nel mondo vasto del Servizio Civile una discussione nuova, animata ma foriera di nuovi scenari. La formale adesione del Sottosegretario Giovanardi alla proposta portata avanti dalla FAND ha scatenato nelle scorse settimane un vespaio di polemiche. Sebbene la destinazione di una quota di riserva del 20% fosse stata già prevista dal disegno di legge di riforma del Servizio Civile, la FAND aveva nelle scorse settimane prodotto una accelerazione perché l’applicazione di questa misura fosse anticipata.

#ProtagonismoGiovanile

I giovani reagiscono in rete: lasciate in pace Melina e i suoi cani!

Intimidazioni ai danni del rifugio la Fenice (di Monica Scotti)

furgoncino_dato_alle_fiamme.jpgC’è chi abbaia e fa le feste, chi resta distratto nel suo recinto, chi scodinzola ma mantiene le distanze. Sono i 150 ospiti del rifugio La Fenice di Ponticelli (………………………..), tutti vaccinati e “microchippati”, come si dice in gergo. Sono i “piccolini” di Carmela Vitale, alias Melina dei cani, la donna che da dieci anni, insieme a giovani volontari, si dedica interamente alla cura di cagnolini malati, abbandonati, maltrattati e reduci da combattimenti clandestini per poi cercare loro una nuova casa (solo quest’anno i volontari della sua associazione Adla sono riusciti a far adottare 250 cani).