#Opportunità

Piemonte: Nasce un nuovo polo d'innovazione per il no profit

Nato per volonta' della Camera di Commercio di Torino, e' stato voluto per riconoscere l'importanza delle tematiche sociali ed etiche per tutto il mondo delle imprese, sia profit che no-profit (di Flavia Miccio)

poli_innovazione.jpgLo sviluppo del territorio non si basa solo sull’innovazione tecnologica ma anche sull’innovazione in ambito sociale. Con questo presupposto nasce in Piemonte un nuovo polo d'innovazione regionale, il tredicesimo, per volontà della Camera di Commercio di Torino, espressamente dedicato ai temi dell'economia civile e della responsabilità sociale d'impresa e voluto per riconoscere l'importanza delle tematiche sociali ed etiche per tutto il mondo delle imprese, sia profit che non profit.

#Opportunità

Via libera alla riforma della sanità USA

Contro ogni pronostico e dopo molti tentativi falliti dai suoi predecessori, la riforma sanitaria voluta dal Presidente Obama sta per divenire realtà. Nella notte è passata alla Camera dei Rappresentanti statunitense la riforma che porta finalmente welfare e sistema sanitario americano nel 21° secolo (di Andrea Pellegrino)

biden_obama_pelosi.jpgUna strada tortuosa quella che si sta per concludere per la riforma sanitaria americana: forti tensioni che hanno coinvolto anche internamenti i principali partiti americani, due testi diversi approvati rispettivamente da Camera dei Rappresentanti e Senato, la pressione delle lobby. Ciò nonostante nella notte «Abbiamo dimostrato al mondo che siamo un popolo ancora capace di grandi cose» ha detto il Presidente Obama alla Speaker della Camera Nancy Pelosi una volta concluse le votazioni sul progetto di riforma.

#Opportunità

USA.Il sistema sanitario statunitense prima della riforma di Obama

La caratteristica principale di quello che è stato sino ad oggi il sistema sanitario statunitense è quella di essere un “non sistema”, nel senso che non corrisponde a nessuno dei modelli sperimentati nell’ultimo secolo nei paesi industrializzati. Prima di parlare della Riforma approvata oggi cerchiamo di capire insieme come ha funzionato, fino a ieri, la sanità americana (di Andrea Pellegrino)

obama_dottore.jpgSono stati numerosi negli anni i tentativi delle varie amministrazioni che si sono succedute alla Casa Bianca di dare a questo sistema un assetto organizzato e complessivo, ma senza successo. L’attuale sistema è quindi il frutto di modifiche nel tempo che si sono aggiunte, le une alle altre, il più delle volte sotto la spinta di interessi settoriali. Se da un lato questi interventi settoriali hanno raggiunto l’obiettivo di creare e consolidare particolari aree di protezione, dall’altro hanno impedito l’opera di una riforma complessiva. Il sistema sanitario statunitense si è sempre basato prevalentemente sul settore privato, sia sul versante del finanziamento (attraverso le assicurazioni) che su quello dell’offerta e della produzione dei servizi (attraverso anche una rilevante componente assicurativa pubblica finanziata direttamente dal Governo federale e statale). Il canale sino ad oggi più diffuso di assicurazione privata è stato quello basato sull’impiego: tanto più grande ed organizzata era l’impresa per cui si lavorava, tanto maggiore era la probabilità che il datore di lavoro offrisse ai propri dipendenti questo tipo di benefit.

#ProtagonismoGiovanile

"Una giornata italiana". Un documentario per raccontare una giornata italiana con gli immigrati

Dalla carta al web per ascoltare le parole di protagonisti troppo spesso “invisibili” (di Gianfranco Mingione)

immigrati1.jpgSono tanti, troppi, ci portano via il lavoro, vogliono imporci la loro cultura, insidiano le nostre donne. Italiani, brava gente abbiate paura di loro. Di chi? Degli immigrati. Oramai sono molteplici i luoghi comuni su cui si fondano molti degli stereotipi che vedono implicati i “nuovi cittadini” in racconti che tutto sono tranne che lo specchio della realtà. Lo specchio di una realtà italiana positiva, costruita anche e grazie al loro contributo.

#ProtagonismoGiovanile

Uomo o Donna? Neutro!

L’Australiano Norrie May-Welby è il primo essere umano di sesso neutro. Conquista del mondo gay, ma il Governo australiano fa retrofront dopo un mese. Il parere del sessuologo G. Baroni e le riflessioni di SCM (di Angelo Di Pietro)

article-1268742578504-08bcfde5000005dc-835193_636x437.jpgAvete presente il mito della Creazione? Sapete come si dice, “Dio creò l’uomo e la donna a sua immagine e somiglianza”. La Creazione ha quel fascino occulto che rimane tale e quale in tutte le tradizioni culturali, con giusto un paio di accorgimenti. Crono, Caos, Nun, cambia il nome, cambia la farina, ma l’uomo è impastato alla stessa maniera. Racconti mitici, materia compattata con la precisione di un entomologo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

#ProtagonismoGiovanile

Essere internettiani: una nuova didattica a misura di ragazzo

"Essere internettiani", è un titolo accattivante quello scelto per il saggio scritto da Maria Poli e Maria Rollo, entrambe professoresse di scuola superiore, e pubblicato di recente a Napoli (di Monica Scotti)

copertina_internettiani.jpgEssere itineranti, un libro che racconta in generale la storia dell'evoluzione del sistema scolastico italiano, lanciatosi dal '98 nell'avventura delle autonomie locali, e in particolare le vicende umane e il metodo per la didattica adottato dalle autrici nella quinta classe di un istituto tecnico di Torre del Greco nell'anno 2005/2006. Sono poprio loro, i ragazzi, accorsi numerosi per la gioia delle ex insegnanti alla presentazione del saggio che si è svolta nelle sale del Maschio Angioino il 13 marzo scorso, i protagonisti assoluti della ricerca.

#ProtagonismoGiovanile

Portatori sani di... sorrisi. "Una finestra su..." di Handiamo!

"Una risata può avere lo stesso effetto di un antidolorifico: entrambi agiscono sul sistema nervoso anestetizzandolo e convincendo il paziente che il dolore non ci sia" (Patch Adams). (di Veronica Centamore)

vale.jpgValentina è una ragazza dal sorriso grande, di quelli consapevoli non di quelli vuoti ma di quelli che nascondono pure tanta tristezza vista con gli occhi del cuore ed è questo che Valentina racconta durante una puntata della trasmissione "Una finestra su..." di Handiamo! (in onda su Tv Gold). Valentina è una psicologa che rimane affascinata dal racconto di un amico il quale le narra la sua esperienza in India tanto da decidere di intraprendere anche lei quell'avventura.

#ProtagonismoGiovanile

World of Difference: un'occasione di lavoro nel sociale per clienti e dipendenti Vodafone

La fondazione Vodafone Italia al servizio del Terzo Settore (di Flavia Miccio)

vodafone-world-of-difference-day1.jpgCambiare vita per 6 mesi e dedicarsi a un’attività di lavoro nel Terzo Settore. E’ questa la proposta della Fondazione Vodafone Italia che anche quest’anno propone il suo programma innovativo “World of Difference”, che da tre anni consente a tutti i clienti e i dipendenti Vodafone di mettere le loro energie a disposizione per il Terzo Settore. Il programma, lanciato per la prima volta in Italia in via sperimentale nel 2008, raccoglie la richiesta di personale qualificato per le associazioni non profit.

#Cultura

In Puglia il futuro dei giovani riparte dal Teatro Garibaldi

Nel cuore di Gallipoli un teatro-laboratorio per attori, tecnici e organizzatori (di Paola Pepe

teatro_garibaldi.jpgLA CITTÀ DEI RAGAZZI nasce come progetto pilota per dare nuova vita al Teatro Garibaldi di Gallipoli, una fra le città più affascinanti della costa salentina. Il teatro, vero  e proprio gioiello nel ricchissimo patrimonio architettonico e culturale della città, fu inaugurato nel 1879 ed è uno fra i più antichi di Puglia.

#ProtagonismoGiovanile

15 marzo. Giornata mondiale della lentezza. Con calma...di tanto in tanto

Si vince per un giorno la paura di arrivare in ritardo. Nella Giornata Mondiale della lentezza l'imperativo, da quattro anni, è fermarsi per riprendersi i propri spazi (di Claudia Gorgoglione)

lentezza.jpgGiunta alla sua quarta edizione, la Giornata Mondiale della Lentezza - svoltasi lunedì 15 c m- si concretizza a partire da un'iniziativa dell'Organizzazione sociale onlus l' Arte di vivere con lentezza che tra le altre cose si occupa anche di comunicazione sociale. Il tema di quest'anno è stato Rallentare per uno sviluppo economico in armonia con l'uomo e con l'ambiente ed ha visto, Bruno Contigiani – uno dei padri fondatori dell'Organizzazione – impegnato nella medesima iniziativa a Shangai dove, peraltro, Marzo è il mese in cui si celebra il Festival della Lentezza.