#ProtagonismoGiovanile

Documenta Film Fest

Riaperte le iscrizioni alla terza edizione del festival del documentario. Giovani videoautori cercasi (di Gianfranco Mingione)

clip_image002_bando.jpgIl racconto per immagini è sempre una sfida avvincente, un utile esercizio della dialettica che intercorre tra le mente dell’uomo, lo sguardo della macchina da presa e la realtà circostante. Purtroppo, nel nostro paese, non è facile realizzare documentari perché si continua a non investire nelle potenzialità espressive di una forma di narrazione così importante, tanto da relegarla ancora a soggetto minore e alle volte elitario.

#ProtagonismoGiovanile

Women Without Men. Un film al femminile

Opera prima dell’artista iraniana Shirin Neshat, dalla kermess cinematografica veneziana, in anteprima in varie location italiane, a partire dal 6 marzo (di Ivana Vacca)

iran.jpg“… non credevo che Dio fosse un uomo e, per questo, non capivo perché dovessi usare un velo per pregare. Dio non ha genere, ma se lo avesse, sarebbe una donna”. Queste le parole della celebre scrittrice iraniana Shahrnush Parsipur, autrice del libro “Women Without Men” in una recente intervista. Nata a Teheran nel 1946, dopo aver vissuto più volte il carcere, oggi vive in esilio negli Stati Uniti.

#ProtagonismoGiovanile

Sette giovani pugliesi per Senso Plurimo, rassegna d'arte contemporanea

In mostra i ritratti teatrali di Azzurra Cecchini (di Paola Pepe)

azzurra.jpgOccasione a dir poco unica per gli artisti pugliesi di progettare i propri lavori in relazione all’ambiente circostante, Senso Plurimo è una rassegna pensata come gioco di scatole cinesi; è uno spazio nello spazio in cui sette differenti modalità di espressione artistica sposano la fascinazione totalizzante del teatro. Curata da Marinilde Giannandrea giornalista, critica e docente presso il Liceo Artistico di Lecce, la rassegna, che si svolge da novembre a maggio, trova spazio all’interno dei Cantieri Teatrali Koreja, lo stabile salentino che da più di un ventennio lavora sul territorio par la diffusione della cultura a 360 gradi.

#ProtagonismoGiovanile

Riuscirà l'uomo a imparare dalla natura?

Alessandro Scoppettuolo, presidente della commissione ambiente del Forum Nazionale dei Giovani: “I giovani devono stare dalla parte dei giovani, ossia del presente e del futuro ed allontanarsi dalle visioni egoistiche di chi ci ha preceduto” (di Gianfranco Mingione)

intervistato_sc.jpgA un paio di mesi dal flop della Convenzione Onu sui cambiamenti climatici, il cui unico risultato è stato la creazione di una semplice lettera d’intenti e non di un documento vincolante, molti giovani osservano increduli all’incapacità dei paesi più avanzati, e non solo, di intraprendere un’importante e decisiva inversione di marcia sulla questione ambientale. Su tali tematiche abbiamo intervistato Alessandro Scoppettuolo, giovane appassionato di temi ambientali oltre che presidente della commissione ambiente del Forum Nazionale dei Giovani, che ci ha detto quali possano essere le strade da percorrere per ascoltare il grido d’aiuto che ogni giorno il nostro pianeta ci invia sotto forma di molteplici messaggi.

#ProtagonismoGiovanile

Ue: 2010, anno contro la povertà e l'esclusione sociale

Intervista a Manfredi Sanfilippo, Rappresentante Nazionale di Servizio Civile e studente universitario in Scienza per la Pace interessato ai temi della povertà e disuguaglianza (di Alessandra Alfonsi)

servizio_civile.jpgLui è il Rappresentante Nazionale Manfredi Sanfilippo, che è stato eletto nella macroarea Estero e ha svolto il Servizio Civile Nazionale a San Marcos in Guatemala con il progetto “Caschi Bianchi” di Caritas Italiana. Manfredi. Il 2010 è stato eletto anno contro la povertà, che ne pensa il Rappresentante Nazionale? <<Il fatto che l’Unione Europea abbia designato il 2010 quale “anno della lotta alla povertà e all'esclusione sociale” è, senza dubbio, un bene in quanto pone al centro del dibattito il problema più grande del mondo d’oggi.

#ProtagonismoGiovanile

Ministero per il lavoro e le Politiche sociali: "Aiuta l'Italia che l'aiuta"

Campagna per il dono contro la solitudine e la povertà (di Flavia Miccio)

image_gallery.jpgIl 16 febbraio 2010 è stata presentata la campagna "Aiuta l'Italia che aiuta", un'iniziativa del Ministero per il Lavoro e le Politiche sociali, nell'ambito dell'Anno europeo della lotta alla Povertà e all'esclusione sociale, inaugurato a Madrid lo scorso 21 gennaio. Secondo il Ministro Maurizio Sacconi l'obiettivo è quello di riuscire a stimolare la nazione al dono contro la solitudine e la povertà, attraverso le iniziative di solidarietà che caratterizzano così tanto il nostro Paese. La solitudine e l′inattività degli individui, contribuiscono a minare le certezze per sè e per il proprio nucleo familiare, oltre al fatto di far risultare difficoltose le relazioni umane.

#ProtagonismoGiovanile

Torre Annunziata capitale della solidarietà. Al via iniziative per coivolgere i giovani

Il 2010 è stato nominato dalla Commissione europea “Anno della lotta alla povertà” (di Monica Scotti)

lotta_alla_povert.jpgUn anno dedicato alla lotta contro la povertà. Una lotta impari contro il degrado in cui giocano un ruolo fondamentale autorità e volontariato. Un esempio di impegno civile, che ha coinvolto moltissimi giovani, è quello messo in essere nella città campana di Torre Annunziata, che sembra puntare a divenire la Capitale italiana della solidarietà. In pochi giorni sono state lanciate una serie di iniziative volte a sensibilizzare la popolazione locale e a fornire aiuto concreto alle persone senzatetto costrette ad affrontare una battaglia quotidiana per la sopravvivenza in strada.

#Cultura

A metà strada fra teatro d'attore e di figura arrivano da Berlino i Familie Flöz

Attraverso la riscoperta di discipline teatrali secolari come la maschera, la danza, la clownerie e l’acrobazia, attraverso la magia e l’improvvisazione, i Familie Flöz regalano esperienze teatrali di straordinaria poesia  (di Paola Pepe)  

familie_-_teatro_delusio.jpgSotto i riflettori Familie Flöz è davvero la famiglia più strampalata e poetica della scena teatrale contemporanea. Al secolo è un gruppo composto da attori, musicisti, ballerini, registi, creatori di maschere, disegnatori luci, costumisti e drammaturghi, provenienti da più di 10 nazioni. In barba a multimedialità e 3D, il loro è un teatro d’innovazione fatto di duro lavoro e immensa fantasia. Un teatro entusiasmante, divertente e commovente, in cui lo spettatore si trova magicamente catapultato in mondi altri.

#ProtagonismoGiovanile

Elinor Joseph ha 18 anni. Oltre ad essere bella è un soldato israeliano

Il suo obiettivo è combattere al fronte fianco a fianco con i colleghi soldati israeliani e in questo ha il pieno appoggio del padre (di Monica Scotti)

elinor.jpgHa fatto scalpore la scelta di Elinor Joseph. Ha 18 anni è molto bella ed è un soldato appena arruolato dall’esercito israeliano. Cosa la rende tanto speciale? Elinor, che viene da una famiglia di fede cristiana, ha sangue arabo nelle vene ed è, dunque, la prima donna araba ad essere stata accettata tra le fila di un’armata da sempre monopolio di cittadini rigorosamente ebrei. Il suo successo personale rappresenta, in effetti, un piccolo passo in direzione di una maggiore integrazione all’interno dello Stato di Israele fra cittadini ebrei e minoranza araba, un piccolo segnale di pace in una terra fustigata da guerre intestine su cui da più di 60 anni vaga un popolo senza patria, il popolo palestinese.

#Cultura

Cinema. "La prima cosa bella" di Paolo Virzì

Il prezzo della bellezza. (di Veronica Centamore)

prima-cosa-bella.jpgGli anni settanta e le canzoni di quell'epoca fanno da colonna sonora a "La prima cosa bella", un film... intenso. Si... intenso in ogni sua espressione emozionale. Un continuo scambio tra presente e passato, tra generazioni che cambiano insieme alle mode, alle macchine, alle abitudini, alle canzoni. Una madre che è anche una donna bella e frivola che finisce per... lavorare nel mondo del cinema, anche se soltanto da figurante ma in un film con Dino Risi, interpretato nel film dal figlio Marco, anch'egli regista.