#Cultura

Alla Biennale di Venezia 2009

La sede della Biennale d’Arte di quest’anno è stata l’intera città di Venezia. Visitiamola assieme ... ( di Ivana Vacca)

biennale_di_venezia.jpgVenezia, meta tra le mete, la più turistica città italiana ma soprattutto un’incredibile tavolozza di colori che si riflettono sulle acque lagunari. Oltre la cartolina e il suo grande passato, visibile attraverso i grandi battenti dei suoi palazzi, la Serenissima è contaminata ovunque dall’innovazione dei nuovi linguaggi artistici. La Biennale d’Arte dissemina i suoi “mondi”, tra chiese, palazzi, nuovi spazi dedicati all’arte e le tradizionali location de i Giardini e l’Arsenale. Settantasette le partecipazioni nazionali, trentotto gli eventi collaterali, più di novanta artisti da tutto il mondo, una sperimentazione creativa attraverso l’uso di tutte le forme possibili. Per provare ad orientarci tra le varie attrattive veneziane appare necessario focalizzare le partecipazioni più gustose.

#ProtagonismoGiovanile

Le interviste. Giornalisti non si nasce ma si diventa

Dai film alla letteratura, nei gialli e nei polizieschi, c’è sempre qualcuno che con fare discreto, indaga, scruta, ascolta e osserva e cerca di carpire come sono andati i fatti di un avvenimento. Quel qualcuno è il giornalista. Ce ne parla Lorenzo, professione giornalista (di Gianfranco Mingione)

giornali.jpgLui è Lorenzo Anzi, un giovane giornalista. Insieme a lui scopriamo cosa significa oggi fare informazione e come e se è possibile costruire un giornale che sia attento e radicato sul territorio. Lorenzo come è iniziata la tua avventura nel campo del giornalismo? Per caso. Diciannovenne, ero da poco iscritto a scienze della comunicazione. Insoddisfatto del percorso di studi e dell'organizzazione della facoltà, spulciavo spesso tra le miriadi di annunci presenti su internet. Sul sito dell'università trovai una testata online che selezionava praticanti. Mandai un curriculum la cui unica consistenza era la mia data di nascita, e un articolo di prova, dopodiché mi ritrovai dentro senza quasi rendermene conto.

#ProtagonismoGiovanile

Dopo Facebook arriva Deathbook

Lanciare messaggi dall’aldilà. Cosa ne pensano i giovani? (di Monica Scotti)

death20note20book20002.jpgDopo Facebook arriva Deathbook. Che il terzo millennio fosse iniziato all’insegna del trionfo della rete era una certezza e la psicosi collegata al Millennium Bug (il potenziale difetto informatico che avrebbe dovuto manifestarsi al cambio di data dalla mezzanotte del 31 dicembre 1999 al 1º gennaio 2000) non ha fatto che confermarlo. In dieci anni la possibilità di comunicare in tempo reale e attraverso le distanze è diventata una realtà consolidata tanto che alcuni dei traguardi tagliati dal progresso tecnologico superano persino le più rosee aspettative degli amanti del web.

#Cultura

Il lato oscuro della luna ha quarant'anni

Roma festeggia i primi quarant’anni dell’allunaggio americano con una festa gratuita a Piazza del Popolo e molte altre iniziative tra cui una mostra al San Michele dedicata alle copertine dei quotidiani che hanno raccontato lo sbarco sul suolo lunare (di Alessandra Alfonsi)

la-luna-ha-40-anni-rivivi-la-conquista-di-un-sogno_27287_big.jpgIl 20 luglio scorso a Piazza del Popolo di Roma si è svolta la serata “La luna ha 40 anni. Rivivi la conquista di un sogno. Anniversario dello sbarco sulla luna”, un evento gratuito organizzato dal Comune di Roma per festeggiare e per rievocare l’anniversario dell’allunaggio con scienziati, divulgatori scientifici, artisti, giornalisti che hanno vissuto la suggestiva e onirica notte del 20 e 21 luglio 1969 quando Neil Armstrong sbarcò sulla Luna con l’Apollo 11 e mise il primo piede sul solco lunare.

#ProtagonismoGiovanile

Ragazzi e formatori a confronto sul servizio volontario europeo

Confronto e crescita, questi i tratti principali dell’esperienza svolta dai 45 ragazzi del Servizio Volontario Europeo in quattro giorni di attività, dall’11 al 14 luglio, durante la valutazione intermedia condotta da Amesci. Abbiamo ascoltato le loro testimonianze (di Ivana Vacca)

giovani_dello_sve.jpgPositivi i pareri dopo i 4 giorni di attività/formazione in cui i giovani del Servizio Volontario Europeo hanno avuto la possibilità di riflettere sui propri progetti e aprirsi al confronto con i coetanei provenienti da altri Paesi europei. L’Associazione Amesci delegata dall’ Agenzia Nazionale per i Giovani per valutare in itinere l’andamento e la qualità delle attività e degli apprendimenti dei volontari, ha messo a disposizione tutte le sue migliori forze e la sua esperienza, dall 'alto profilo dei formatori chiamati a facilitare i lavori, Andrea Pignataro, Francesco Mollace e Mario Ambrogi, alla scelta della suggestiva location sul lungo mare di Torre del Greco, all’uso dei giovani della campagna Welcome Friends per accogliere i volontari.

#Cultura

Roma trattiene il respiro con i mondiali di nuoto

Dopo quindici anni i Mondiali di nuoto tornano alla Capitale. Per gli “squali” professionisti nostrani la scommessa è quella di gareggire per salire sul gradino più alto del podio e per migliorare le prestazioni di Pechino (di Alessandra Alfonsi)

foto_mondiali_di_nuoto_2009._italos.it.jpgDal 17 luglio al 2 agosto presso il Foro Italico di Roma la Capitale trattiene il respiro per ospitare la tredicesima edizione dei Mondiali di Nuoto, l’evento sportivo più atteso di quest’anno, dove molti atleti internazionali, ad un anno esatto dalle discusse, per motivi umanitari, Olimpiadi di Pechino, gareggeranno nelle discipline dei tuffi, del nuoto in vasca e in acqua libera, della pallanuoto e del nuoto sincronizzato cercando di vincere la medaglia d’oro e di migliorare i primati olimpionici.

#ProtagonismoGiovanile

Influenza suina in Gran Bretagna: studenti a confronto

Secondo gli esperti il virus può risultare letale solo se non curato in tempo (di Monica Scotti )

influenza_suina._alboscuole.it.jpgIn estate studiare all’estero è sempre un’opportunità ghiotta ma agli studenti italiani ospiti nei college inglesi l’atteso viaggio oltremanica ha riservato una brutta sorpresa quest’anno: ad attenderli c’era il virus A/H1N1, la cosiddetta influenza suina. Dopo i primi giorni tranquilli, infatti, alcuni ragazzi, di età compresa fra i 12 e i 17 anni originari di Peschiera Borromeo (Milano), San Benedetto di Montagnano (Pordenone) e Roma, che si trovano in istituti di Londra, Oxford e Birmingham, hanno iniziato ad accusare sintomi sospetti: più di 38 di febbre, tosse e mal di gola. Accertato il contagio di ben 50 studenti si è resa necessaria la somministrazione di cure. Attualmente però stanno tutti bene e molti sono da poco rientrati in Italia anche se la paura, soprattutto per i genitori, è stata grande.

#ProtagonismoGiovanile

La meglio gioventù non sta più nel sud Italia. 700.000 i migranti

La famosa valigia di cartone è stata sostituita dal trolley ma le speranze messe lì dentro, insieme agli arancini, sono sempre le stesse nonostante sia trascorso molto tempo. “Stavamo meglio quando stavamo peggio”? (di Veronica Centamore)

jobjpeg.jpgNegli ultimi anni è ripreso in modo esponenziale il fenomeno dell'emigrazione dal Meridione d'Italia. A rivelarlo è l'ultimo rapporto Svimez sull'economia del Mezzogiorno. Impennata delle partenze dei migliori laureati del Sud. Nel 2004 partiva il 25% dei laureati meridionali con il massimo dei voti; nel 2007 la percentuale è salita a quasi 38%. Rispetto però ai primi anni 2000 sono cresciuti quelli che al Centro-Nord vanno per laurearsi molto spesso a causa di una mancanza delle strutture universitarie che non attivano determinati corsi di laurea e sono invece diminuiti i laureati negli atenei meridionali in partenza dopo la laurea in cerca di lavoro.
#ProtagonismoGiovanile

Il mestiere dell'attore. Intervista a Gil Ferrara

Seconda ed ultima intervista dedicata alla professione dell’attore. Sotto i riflettori del palcoscenico, stavolta, c’è Gil Ferrara, giovane attore trentenne: “Una volta consapevoli tenete duro e divertitevi!" (di Gianfranco Mingione)

 

attore._tangramteatro.it.jpgGil quando nasce la tua passione per il teatro e il cinema? La passione per la recitazione è abbastanza giovane in me. Da piccolo ero un ballerino classico e moderno a livello dilettantistico: creare movimenti ed energia sul palcoscenico era per me il momento della mia massima espressione spirituale e fisica. Poi per una serie di motivi, allora importanti, ho smesso di esprimermi con quella forma d’arte. Una volta terminati i tanto odiati anni del liceo, ho potuto ridare ascolto al mio bisogno di espressione spirituale e, lo ammetto, narcisistica, tramite il corpo. Abbandonandomi alle sensazioni, ho deciso di frequentare un corso di recitazione cinematografica a Roma. Allora avevo 20 anni, ero istintivo ed incosciente … la condizione perfetta o quasi per avvicinarsi ad una carriera artistica.

#ServizioCivile

Servizio Civile. Più che un impegno una missine di rappresentanza. Parlano i giovani delegati

La parola ai delegati nazionali e regionali del servizio civile. Intervista a Vincenzo Abbagnano, neo-eletto rappresentante dei delegati della Regione Campania e volontario presso la sede UNPLI di Torre del Greco (di redazione)

servizio_civile_mani_410x307.jpgAnche quest’anno monitoreremo il lavoro dei delegati e dei rappresentanti regionali di servizio civile attraverso un ciclo di interviste. Insieme a loro conosceremo le singole realtà regionali e i progetti che i giovani delegati portano aventi nelle proprie regioni. Vincenzo, cosa significa per te essere stato eletto prima delegato della regione Campania e poi rappresentante regionale? Credo che l’essere delegato regionale significhi, fungere da anello di congiunzione tra i volontari e le istituzioni; ...