#Attualità

Manovra, Abodi: 'Il servizio civile dovrà essere valorizzato”

Il ministro: “Presto una campagna di comunicazione sul reclutamento”.

Abodi

#Attualità

Lavoro: Inapp, l’orientamento sia vero strumento di politica attiva

Quanto emerso nel convegno \\\'Domanda e offerta di orientamento. Quali prospettive?\\\' organizzato dall\\\'Istituto Nazionale per l\\\'Analisi delle Politiche Pubbliche (Inapp) durante Job&Orienta.

\"Inapp\"


Cosa chiedono gli studenti che si affacciano nel mercato del lavoro? Come vengono accompagnati nel loro orientamento per la formazione e l\\\'occupazione? Quale guida ricevono coloro che devono riposizionarsi sul mercato del lavoro a causa delle crisi e delle profonde trasformazioni della struttura produttiva? Sono questi alcuni degli interrogativi di cui si è discusso nel convegno \\\'Domanda e offerta di orientamento. Quali prospettive?\\\' organizzato dall\\\'Istituto Nazionale per l\\\'Analisi delle Politiche Pubbliche (Inapp) durante Job&Orienta, il salone dedicato all\\\'orientamento, alla scuola, alla formazione e al lavoro, a cui hanno preso parte: Gianni Bocchieri, coordinatore Nucleo Pnrr Stato-Regioni, Pier Giovanni Bresciani, professore di Psicologia del lavoro - Università degli Studi di Urbino \\\'Carlo Bo\\\', Lorenza Da Re, Advisor per l\\\'innovazione pedagogica di orientamento, tutorato e placement - Università degli Studi di Padova, Cristina Grieco, presidente Indire, Anna Grimaldi, responsabile Struttura inclusione sociale - Inapp, Pierpaolo Limone, rettore Università di Foggia - delegato Crui per l\\\'orientamento universitario.

\\\'\\\'Abbiamo più di 3 milioni di Neet, giovani non impegnati nello studio, nel lavoro e nella formazione. La dispersione scolastica è in crescita, quasi uno studente su quattro ha abbandonato la scuola o l\\\'ha terminata senza acquisire le competenze di base minime - ha spiegato il presidente dell\\\'Inapp, Sebastiano Fadda - e bisogna interrogarsi su come intervenire per migliorare la partecipazione dei giovani ai processi formativi, per offrire loro un orientamento all\\\'inserimento nella vita lavorativa e per ridurre il mismatch tra istruzione e domanda di lavoro\\\'\\\'.

I dati Inapp evidenziati nel Rapporto 2022 mostrano come siano ancora pochi i giovani impegnati nella filiera lunga della formazione professionale, il sistema di formazione che punta a fornire risposte collegate ai fabbisogni di professionalità espressi dalle imprese e dai territori: sono circa 250mila gli iscritti ai quattro anni della IeFP, di cui quasi 38mila partecipano a corsi svolti in modalità duale. Così come si registra uno scarso utilizzo dell\\\'apprendistato (531mila rapporti di lavoro nel 2020), strumento che potrebbe di contro essere fondamentale per rispondere a quella domanda di figure professionali che ancora mancano sul mercato del lavoro.

Tutto questo senza dimenticare che nel nostro Paese il 39,8% possiede soltanto la licenza media (nella fascia tra i 15 e i 64 anni), appena il 17,4% ha un titolo di studio di livello terziario, che sale al 27,6% tra i 30-34enni ma che è lontano dalla media europea del 40,3%. \\\'\\\'Proprio a fronte di questi numeri - ha sottolineato Fadda - dobbiamo concepire i servizi di orientamento non più solo come mera assistenza a soggetti in difficoltà, ma come strumento di politica attiva del lavoro e di rafforzamento del \\\'capitale umano\\\' dell\\\'intero Paese. Dopo due anni di pandemia, che ha avuto pesanti ricadute sul mondo del lavoro, mutando anche il contesto socio-lavorativo (basti pensare al fenomeno dello smart working), è inevitabile che cambi l\\\'approccio dell\\\'orientamento, a partire dalla necessità di offrire adeguati servizi di sostegno ai giovani per aiutarli a costruire e realizzare progetti formativi e di vita lavorativa in grado di coniugare i loro talenti e le loro aspirazioni con l\\\'evolvere degli specifici scenari sociali ed economici\\\'\\\'. Tutto questo in linea con quanto previsto dal Pnrr, con la Missione 4 dedicata a Istruzione e Ricerca, che punta sia al potenziamento dell\\\'offerta dei servizi di istruzione con uno stanziamento di 19,44 miliardi di euro, sia a sostenere gli investimenti in ricerca e sviluppo e a rafforzare le competenze con uno stanziamento di 11,44 miliardi di euro.

#Attualità

Ad ‘Orientamenti 2022’ più di 30.000 studenti nella giornata di apertura

Scuola, formazione, orientamento al lavoro e Servizio Civile al centro della tre giorni ligure dedicata ai giovani.

salone orientamenti

#Attualità

Lavoro e formazione: Inapp alla Camera dei Deputati per la presentazione del Rapporto 2022

Il Rapporto analizza luci e ombre nell’evoluzione del mercato del lavoro, delle politiche del lavoro e dei sistemi formativi nel contesto dei profondi cambiamenti strutturali in atto.

inapp

#Attualità

Il Forum Terzo Settore in piazza per la Pace: “Prevalga la tutela dei diritti umani”

Pallucchi: “L’immediato cessate il fuoco e la ripresa della strada dei negoziati sono l’unica alternativa per allontanare il pericolo nucleare e tutelare tutti i cittadini, italiani ed europei.

Pallucchi terzo settore

#Attualità

Formazione: arriva l’eco-incubatore per i Neet nel cuore di Genova

CFLC Impresa Sociale dà il via ad un percorso di formazione gratuito e online su temi Agenda 2030.

cflc

#Attualità

Ucraina, il Forum Terzo Settore aderisce alla manifestazione per la pace del 5 novembre

Pallucchi: “In un momento così buio della storia dell’Europa e del mondo intero non è possibile rimanere in silenzio: bisogna far sentire la voce dei cittadini e dei soggetti della società civile contrari al perdurare della guerra".

manifestazione pace 2

#Attualità

Formazione: pubblicati i primi due bandi del Fondo Repubblica Digitale

L'obiettivo è accrescere le competenze digitali di giovani donne e Neet

Bandi digitali

#Attualità

Pnrr: a L'Aquila centro servizio civile universale, 60 mln

Struttura nazionale sarà in alloggi che furono per sfollati nel 2009

laquila CSC

#Attualità

Millenials e Generazione Z: il rapporto tra i giovani e la politica in Italia

Nell'articolo d'approfondimento a cura di Ipsos, si approfondisce le principali emozioni vissute dai Millenials e la Generazione Z rispetto alla politica del nostro Paese.

IPSOS