#Attualità

Torna in Puglia il Campus 3S per portare salute, sport e solidarietà

Ritorna a Canosa di Puglia il progetto Campus 3S, sostenuto da Fondazione CON IL SUD in collaborazione con Amesci e l’Associazione Sportform

campussalute

#Universiadi2019

280 linee autobus urbane al giorno e corsie ad hoc: presentato il piano trasporti delle Universiadi per la città di Napoli

“Universiadi, iniziamo a fare sul serio” ha dichiarato Alessandra Clemente, Assessore con delega alla mobilità urbana del Comune di Napoli, commentando il programma per il trasporto pubblico previsto per l’evento sportivo che si terrà a luglio

alessandraclemente

#Attualità

Mappa per l’aspirante volontario, pubblicata la “Guida al volontariato” del Comune di Trento

Orientare ad una scelta consapevole verso esperienze di volontariato presso enti attivi nel territorio del Comune di Trento: questo l’obiettivo della "Mappa per l'aspirante volontario"

guidavolontariato

#Opportunità

Regione Campania, stanziati 1,1 milioni di euro per nuovi percorsi formativi dedicati ai giovani

Approvato il progetto sperimentale finanziato dalla Giunta Regionale della Campania, volto a facilitare l’ingresso dei giovani al mondo del lavoro attraverso la collaborazione con Università, Ordini professionali ed Associazioni di Professionisti

giuntaregione

#Sociale

“La Follia dei Volontari”, dal 3 al 6 ottobre a Trento la Conferenza nazionale di CSVnet

Pensare diverso, donare se stessi e cambiare il futuro: con queste tre esortazioni ai giovani si aprirà la diciannovesima conferenza nazionale di CSVnet

csvnet

#Attualità

Unesco Italian Youth Forum, Spadafora: “Diamo diritti ai giovani, aiutiamoli a sognare di nuovo”

Durante la tre giorni organizzata da Unesco a Trieste, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alle pari opportunità, ai giovani e al Servizio Civile, ha invitato le istituzioni a recuperare un rapporto con i giovani fondato sull’ascolto e sulla condivisione

UnescoYouthForum

#ServizioCivile

Consulta Nazionale per il Servizio Civile, riunione fissata per il 10 aprile 2019

All’Ordine del Giorno della riunione della Consulta, l’illustrazione del programma pilota dedicato alla Protezione Civile e l’informativa sul bando e sulle attività relative ai Corpi Civili di Pace

cnsc

#Opportunità

Regione Toscana, pubblicato bando per la promozione del protagonismo giovanile

Rivolto agli enti del Terzo settore toscano, il bando di Cesvot, Regione Toscana-Giovanisì e Fondazione Monte dei Paschi andrà a finanziare 52 progetti per un importo complessivo di 260mila euro. I progetti potranno essere presentati dal 9 aprile al 5 giugno

giovanisì


Promuovere la cittadinanza attiva dei giovani e rafforzare la coesione sociale delle comunità locali attraverso il protagonismo giovanile e lo scambio intergenerazionale. Questo è lo scopo del bando regionale “Giovani protagonisti per le comunità locali”, presentato il 3 aprile in una conferenza stampa. Il bando è stato promosso da Cesvot con il sostegno del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile nazionale, Regione Toscana – Giovanisì, Fondazione Monte dei Paschi di Siena e offre fino a 5mila euro a progetto per un investimento complessivo di 260mila euro: 200mila euro stanziati da Regione Toscana – Giovanisì, in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e 60mila euro dalla Fondazione Monte dei Paschi.

Gli enti potranno presentare le proprie idee progettuali da martedì 9 aprile fino a mercoledì 5 giugno, compilando il formulario online disponibile sul sito del Cesvot. Con le risorse stanziate verranno finanziati almeno 52 progetti che, coinvolgendo attivamente i giovani sia nella fase di ideazione che di realizzazione, offriranno loro l’occasione di vivere un’esperienza di volontariato e partecipazione. Uno dei principali obiettivi del band è intervenire su un gap generazionale che caratterizza il mondo del volontariato e dell’associazionismo: la bassa partecipazione dei giovani. Dai dati Istat, come conferma la ricerca Cesvot “Capire il cambiamento. Giovani e partecipazione” e dallo studio di Regione Toscana “I giovani in Toscana. Vita e identità”, emerge che il tasso di volontariato giovanile in Italia e in Toscana è ancora contenuto.

La partecipazione dei giovani toscani a organizzazioni di volontariato è pari all’11,2%, percentuale che sale al 16,7% se si considera la partecipazione gratuita ad altre tipologie di organizzazioni non profit. Valori che sono un po’ più alti rispetto alla media nazionale: in Italia solo il 12,9% dei giovani svolge attività gratuita in organizzazioni di volontariato e più in generale in enti non profit, percentuale che risulta assai più bassa rispetto a quella dei coetanei nord europei e statunitensi. Secondo Istat, però, di anno in anno la propensione al volontariato per fasce di età è andata gradualmente incrementandosi, registrando un aumento del 40% dal 1993 al 2016 nei giovani tra i 14 e i 17 anni, del 44% nella fascia di età tra i 18 e i 19 anni, e del 37% per i giovani di età compresa tra i 20 e i 24 anni di età.

«Le nostre comunità hanno bisogno del protagonismo giovanile, così come i giovani hanno bisogno di occasioni per partecipare, acquisire competenze, sviluppare consapevolezze e il volontariato rappresenta una straordinaria opportunità di formazione, crescita personale e partecipazione giovanile» ha dichiarato a Vita.it Federico Gelli, presidente di Cesvot. «Ecco perché abbiamo pensato ad un bando che promuove l’incontro tra volontariato e giovani generazioni e aiuta gli enti del terzo settore ad avvicinare e coinvolgere i giovani toscani».

«I giovani sono generosi, creativi, pieni di risorse e di energie, e per il volontariato e le organizzazioni non profit possono essere un grande serbatoio di forze fresche», è il commento di Stefania Saccardi, assessore al diritto alla salute e al sociale della Regione Toscana. «I dati ci dicono però che rispetto ai decenni passati i giovani sono meno presenti di prima nel mondo del volontariato e dell'associazionismo. Sembra che inizi ora un'inversione di tendenza, che spero continui e si rafforzi. Questo bando è senz'altro un ottimo strumento per far incontrare giovani e volontariato e finanziare progetti realizzati dai giovani, che andranno a beneficio delle comunità». «Prosegue per il terzo anno consecutivo la consolidata collaborazione fra Fondazione Mps e Cesvot per promuovere l’incontro fra le realtà del volontariato e il mondo dei giovani in un’ottica di massima valorizzazione delle esperienze personali», sottolinea Marco Forte, direttore generale della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. «La nostra Fondazione segue con particolare attenzione le dinamiche sociali legate ai fenomeni di cittadinanza attiva. L'obiettivo è quello di stimolare la partecipazione dei giovani alla vita associativa per favorire l’apporto di nuove idee, risorse e contributi, incoraggiando, in prospettiva, anche un ricambio generazionale».

Il mondo della solidarietà ha sviluppato nel tempo una capacità di attrazione nei confronti di giovani e giovanissimi, capacità che il bando “Giovani protagonisti per le comunità locali” intende sostenere e potenziare su tutto il territorio toscano. Non solo. Il bando punta a rafforzare quello che è una caratteristica fondamentale del volontariato: essere palestra di cittadinanza e viatico essenziale per la partecipazione delle giovani generazioni alla vita sociale e civile delle proprie comunità. Un aspetto di cui anche i giovani sembrano consapevoli: sempre secondo Istat, infatti, per il 28,1% dei giovani che svolgono attività di volontariato l’impegno in una associazione “cambia il modo di vedere le cose” e secondo il 20,4% costituisce un propulsore allo sviluppo di una “maggiore coscienza civile”.

(Articolo: Vita.it)

#ServizioCivile

Giovani italiani in Serbia per favorire i processi di democratizzazione: presentato al Comune di Napoli il progetto “Corpi Civili di Pace”

La conferenza stampa si è tenuta questa mattina nella Sala di Giunta di Palazzo San Giacomo a Napoli, la città “più giovane d’Europa

conferenzastampa4aprile

#ServizioCivile

I Corpi Civili di Pace in Serbia: presentazione del progetto di cooperazione internazionale "Drina River Committee for local development"

Giovedì 4 aprile, alle ore 10, a Napoli, presso la Sala Giunta del Comune in Palazzo S. Giacomo, si svolgerà la conferenza stampa “I Corpi Civili di Pace in Serbia”, organizzata dall’Assessorato Giovani del Comune di Napoli insieme ad AMESCI, al Consolato Onorario della Repubblica di Serbia a Napoli e all’ong FOSDI di Belgrado.

ccp serbia 2019